My Way Blog

LA RANA BOLLITA


UNA STORIA D'ANSIA, ATTACCHI DI PANICO E CAMBIAMENTO


Questo non è uno di quei libri che fanno promesse. Non pretende di spiegarti come liberarti per sempre dall’ansia, sconfiggere gli attacchi di panico e vivere felice e contento.

La rana bollita è il racconto autentico di un percorso che comincia un anonimo mercoledì di novembre di qualche anno fa, nel momento in cui capisco di non farcela davvero più.

Giramenti di testa, nausea, tremori, tachicardia, erano ormai da troppo tempo il mio pane quotidiano. Ho alzato la testa e mi sono domandata: ma devo proprio sopportare che sia così?

Quel giorno in qualche modo mi sono messa in cammino con la consapevolezza che la mia vita stava andando in pezzi e che dovevo fare assolutamente qualcosa.

Il libro racconta la mia storia e nello stesso tempo è anche un saggio sull’ansia. Per andare alla ricerca delle mie soluzioni ho cercato di capire come funziona questa paura senza nome, cosa succede davvero nel nostro corpo quando proviamo quei sintomi terribili, perché spesso i farmaci non sono risolutivi; e anche questa parte del percorso è raccontata nel libro.

È un libro scritto dalla parte dei pazienti, perché credo che ci sia bisogno di fare sentire la nostra voce. Raccontare la malattia è terapeutico. Fa bene a chi si racconta, ma fa bene anche a chi legge che si può riconoscere nel vissuto di un altro e sentirsi così compreso e accolto.

Una delle sensazioni peggiori che ho provato nella mia storia con l’ansia e gli attacchi di panico è quella di essere sola in un mondo che non aveva particolare interesse a capire cosa mi stesse accadendo. Questo libro l’ho scritto anche per questo, nella speranza che chi lo legge si senta meno solo nel doversi confrontare con questa strana malattia invisibile.

Il libro si può acquistare su Amazon. Se vuoi, prima di acquistarlo puoi leggere l’estratto gratuito, così ti fai un’idea del contenuto.

Se hai domande, curiosità, commenti, puoi scrivermi a questo indirizzo: myway.marina@gmail.com

L'AUTRICE


Mi chiamo Marina Innorta, sono nata a Perugia e vivo a Bologna. Ho studiato sociologia (prima) e comunicazione della scienza (poi). Di mattina faccio l’impiegata, di pomeriggio scrivo e mi occupo del mio blog. In mezzo secolo di vita ancora non ho capito quale sia il mio posto nel mondo, ma di sicuro scrivere è la mia casa. È sempre qui che torno.